Oops! It seems that you are using an outdated version of Internet Explorer!

This website (and the rest of the internet as well) works best in the latest browsers. Websites look better, do load faster and browsing the web is less unsafe. Please upgrade your Internet Explorer or install an alternative browser.

Browser selection
  • FLOWERS&FOOD 201628-29 MAGGIO - ACQUI TERME

    corso Bagni, Piazza Italia, Corso Italia, Corso Dante, dalle ore 9,30 alle 19,30

    Q U A R T A E D I Z I O N E

    Mostra mercato di piante e fiori, incontri con esperti e studiosi, scoperta degli animali della campagna, laboratori per grandi e bambini, novità librarie di botanica, orticoltura e giardini, i fiori nel piatto, mostra di trattori d’epoca.

    PROGRAMMA DELLA FIERA

28 MAGGIO - 29 MAGGIO 2016 / ACQUI TERME

Informazioni Invito a Acqui Terme per un week end di fiori e cultura

Incastonata tra le colline sud-orientali dell'Alto Monferrato sulla sponda sinistra del fiume Bormida, Acqui Terme è una piccola città di 20.000 abitanti, ma ha una grande storia. Lo testimoniano i reperti preistorici di popolazioni liguri e le vestigia romane che ancora ospita nel suo cuore urbano. I Romani frequentarono e resero famose le sue acque termali (le più importanti della latinità insieme a quelle di Pozzuoli e di Aix-en-Provence). Città termale per eccellenza, dunque, con stabilimenti e alberghi, e con la centralissima piazza della Bollente a testimonianza delle sue acque curative: dall’edicola ottocentesca sgorga impetuosa (560 litri al minuto) acqua sulfureo-salso-bromo-iodica alla temperatura di 74,5 °C. Una piccola città che è un salotto, con il suo castello cinquecentesco dei Paleologi che ospita il Museo archeologico, le sue chiese romaniche, i suoi palazzi nobiliari, tra cui la cinquecentesca Casa Robellini che nei sotterranei oggi accoglie l’Enoteca Regionale. Anche i vini del territorio infatti fanno conoscere Acqui Terme nel mondo, soprattutto il Dolcetto d’Acqui DOC e il Brachetto d’Acqui DOCG.

Clicca qui per scaricare la brochure!

Comunicati Stampa

Visualizza i comunicati stampa:

La Fiera

Flowers & Food si svolge nei giorni sabato 28 maggio e domenica 29 maggio dalle ore 9,30 alle ore 19,30. L’esposizione principale si dipana su Corso Bagni e piazza Italia, ma coinvolge strade limitrofe.

Biglietti

L’accesso alla mostra mercato e alle attività è gratuito.

Come raggiungere Acqui Terme

La città si raggiunge facilmente da Torino e dal Piemonte Occidentale (uscita Alessandria Ovest sulla A21 Torino –Piacenza), dal nord del Piemonte (uscita Alessandria Sud sulla A26 Gravellona-Voltri), da Genova (uscita Ovada sulla A26 Gravellona-Voltri), dalla Lombardia e dall’Emilia (uscita Alessandria Est sulla A21 Torino –Piacenza).

Vai alla mappa!

Punti d'Interesse

L’info point è dislocato in piazza Italia, da dove partiranno anche le navette per Villa Ottolenghi.

I laboratori, le presentazioni di libri, le conversazioni, gli aperitivi letterari si svolgono nei giardini del Liceo Classico nel padiglione allestito dal mensile Gardenia e zone adiacenti.

Alcuni laboratori “di campagna” per i bambini si svolgono in fondo a corso Bagni (prossimo al fiume Bormida), dove sono esposti gli animali e la speciale mucca Margherita.

La tradizionale cena del sabato sera a base di fiori è ospitata sotto i portici e nelle sale del Grand Hotel Nuove Terme, su piazza Italia. Gradita la prenotazione presso l’info point. Si replica la domenica a mezzogiorno.

Nelle sale del Grand Hotel Nuove Terme, con ingresso su Piazza Italia e su via XX Settembre si potranno visitare:

  1. una mostra di grandi quadri ad acquerello e ad olio di Mariarosa Gaude sul tema delle peonie
  2. una mostra di incisioni a tema botanico-naturalistico a cura della Biennale dell’Incisione
  3. una mostra fotografica di prati fioriti del fotografo naturalista Daniele Cavadini

Ospitalità

Se siete alla ricerca di un hotel storico a quattro stelle, di un tre stelle a conduzione familiare, di un hotel con beauty farm e piscina termale, o più semplicemente di un hotel a 2 stelle non avrete che l’imbarazzo della scelta.
Alcuni si trovano nel cuore del centro storico, in centro città, a due passi dalle Terme, da tutte le principali attrazioni turistiche e negozi, mentre altri sono situati nel verde della zona "Antiche Terme" vicino alle Terme e le Spa.

  1. Clicca qui per scaricare la brochure con un’accurata scelta di strutture

Contatti

Ufficio Commercio Comune di Acqui Terme
Tel. 0144-770254
commercio@comuneacqui.com
Delegato al verde pubblico
Tel. 3383277270

Espositori Chi espone a Flowers & Food 2016

Flowers & Food 2016

  • 16 espositori toscani,

    in rappresentanza di tutte, ma proprio tutte, le province della Toscane. Specialisti di fiori e piante, agrumi, rose, ortensie, clematidi, la delegazione toscana stupirà i visitatori anche con le piante carnivore, i cesti intrecciati in fiera sul momento, i vasi in terracotta antigeliva smaltati, l'abbigliamento country in casentino, i gioielli in argento che "imprigionano" minuscoli frammenti di natura e, da Prato, un raffinato stilista di abitini floreali per bambini e un artigiano di coperte davvero particolari.

  • 13 espositori lombardi

    con le piante da ombra, gli aceri giapponesi, le orchidee da collezione, i bonsai, le piante della flora spontanea, i bulbi per far fiorire l'estate, le lavande, i coniglietti di razza e le gallinelle esotiche per far felici i bambini, le cose di carta a tema floreale, i gioiellini ironici e chic a forma di ortaggi, i bottoni d'artista con la ceramica raku.

  • 12 espositori liguri

    compresi i fiori e le rose di Sanremo, le piante grasse della Riviera, le tillandsie (ovvero le piante senza radici), una maestra di murales e trompe l'oeil da giardino e una paesaggista, i sottoli, le salse e le confetture dell'Appennino Ligure, come le piante da frutto e i monumentali esemplari di aromatiche, il famoso sciroppo di rose…

  • 8 espositori veneti

    espertissimi su come far belli i luoghi dell'estate con i tessili e l'abbigliamento da giardino, gli arredi per vivere e pranzare all'aperto. E uno specialista di caraffe di alto design, in ceramica e leggerissimo e trasparentissimo vetro borosilicato…

  • 6 espositori emiliani e romagnoli,

    soprattutto specialisti di alberi da frutto antichi, ma anche la raffinatissima artista che ha brevettato il modo di "mineralizzare" foglie e fiori e li lega con l'oro. Il settimo espositore è il Comune di Guastalla, in provincia di Reggio Emilia, con cui Acqui Terme sta stringendo un sodalizio in nome della storia (i Gonzaga governarono il ducato di Guastalla e per un po' anche quello del Monferrato) e di due manifestazioni "sorelle" che si svolgono nelle vie delle rispettive città: da vent'anni "Piante e animali perduti" a Guastalla, da quattro anni Flowers & Food" a Acqui Terme.

  • 1 solo espositore

    viene dal Trentino, ed è un affezionato espositore per la quarta volta: presenta i pani tradizionali e biologici del Trentino e dell'Alto Adige e i proverbiali strudel della sua terra. Arriva sempre ad Acqui carico, se ne va con le ceste vuote.

  • L'espositore che viene da più lontano?

    A voi la scelta: il produttore di taralli che arrivano freschi freschi da Ceglie Messapica, in provincia di Brindisi, prodotti con grano antico, farro, altri cereali con legumi e erbe mediterranee. Oppure l'azienda agricola di Ragalina, in provincia di Catania, che ha promesso di portare i primi frutti estivi maturati al sole di Sicilia: albicocche, pesche….

  • E poi circa 50 espositori piemontesi

    ognuno con qualcosa di speciale: fiori, fiori, fiori a volontà, arbusti, rose, peonie, le canne da fiore, le piante acquatiche del maggiore vivaista italiano (che è monferrino), il prato in rotoli, i prodotti di manutenzione e cura, le bordure e le quinte intrecciate in salice. E perché no, la birra al miele, le tovaglie shabby chic, le fragole della Valle Erro, il cioccolato di Torino, i fiori secchi e le decorazioni a tema floreale, le spezie di tutto il mondo e le tisane delle valli alpine, i tessuti naturali...

 

Programma cosa? dove? quando?

Sabato

9.30 - 19.30

Apertura della mostra

Apertura della mostra mercato.


10.00

Animali della campagna

Inaugurazione in fondo a corso Bagni dell’esposizione di animali della campagna: mucche, cavalli, asini, maiali, galline… Un universo sconosciuto non solo ai bambini, ma spesso anche agli adulti di città.

10.30 - 12.30

La fattoria in città. I bambini diventano contadini per una mattina

Giardini del liceo classico. Diversi laboratori (mezz’ora circa ognuno) con i ragazzi divisi a gruppi.
(Clicca il riquadro in basso a destra per visualizzare i dettagli)

  • I bambini mungono e fanno il formaggio.C’è una mucca un po’ speciale che si chiama Margherita e si lascia mungere dai bambini; dà un ottimo latte con cui preparare il formaggio... Con Riccardo Annoni e Zeno Buzzacchi, tecnici caseari ed esperti di didattica di caseificazione. Verrà rilasciato un attestato di “piccoli mungitori” di Flowers & Food.
  • Visita alla mostra a dorso di asino. Passeggiata a misura di bambino per scoprire il mondo delle piante ornamentali.
  • Oggi pianto gli ortaggi. L’orto in contenitori riciclati per veder crescere giorno dopo giorno le verdure da portare in tavola. Trapianto basilico, semina fagiolini.
  • Laboratorio yoga con Federica Rosa Clot, insegnante yoga bimbi e terapeuta olistica di Milano.
  • L’aperitivo dei bambini. Bastoncini di ortaggi, pane e olio, frutta secca, succhi di frutta e verdure… e altro che offre la campagna. A cura di Mimma Pallavicini.

10.30

Visita guidata del birdgarden del castello

accompagnati dagli studenti delle scuole superiori di Acqui Terme che hanno realizzato l’audioguida del birdgarden.


11.00

Appuntamento all’info point

per il trasferimento con navetta gratuita a Villa Ottolenghi per la visita guidata del giardino.


12.00

Incontro

Incontro in festa di Acqui Terme con la città di Guastalla per motivi storici (i Gonzaga) e di manifestazioni nelle strade delle due città (“Flowers & Food” ad Acqui e “Piante e animali perduti” a Guastalla).


12.30

Aperitivo

(Clicca il riquadro in basso a destra per visualizzare i dettagli)

  • aperitivo letterario tra piante e vini del territorio: “Villa Ottolenghi a Acqui Terme, i suoi giardini, le sue vigne. Passato, presente e futuro”. Conversazione con Vittorio Invernizzi. Aperitivo con il vino La Forza della Natura Syrah – Monferrato Doc (rivela al naso aromi penetranti di frutta matura, tabacco, liquirizia e spezie. Leggero è il sentore di viola e discreta la nota di tostatura e catrame...) della Tenuta Monterosso.

14.00

Appuntamento all’Info Point

per il trasferimento con navetta gratuita a Villa Ottolenghi per la visita guidata del giardino.


dalle ore 14,30 alle 18,30

Laboratori creativi

Conversazioni e laboratori creativi sul tema dell’anno “La campagna va in città” presso la tenda allestita dal mensile Gardenia nei giardini del Liceo Classico

  • ore 15,00- 16,00 Portare la campagna in città con un vaso o un prato fiorito. Corso a cura di Giovanni Monfredini del vivaio Botanika.
  • ore 16-16,30 Più orto che giardino. Come coltivare un orto bello, utile ed ecologico in sintonia con la natura: tanti consigli per far crescere al meglio verdure e fiori da utilizzare in cucina e per realizzare le decorazioni della casa o creare originali regali. Con la presentazione del libro “Più orto che giardino” di Simonetta Chiarugi e Camilla Zanarotti, edito da Mondadori.
  • ore 16,30 -17,00 E l’umido dove lo metto? In forma di gioco, riconoscimento delle sostanze che si possono compostare anche in città, i piccoli trucchi per ottenere velocemente il compost senza odori e su come smaltirlo per coltivare l’orto, il giardino e il balcone. A cura di Mimma Pallavicini.

15.40

Appuntamento all'info point

per il trasferimento con navetta gratuita a Villa Ottolenghi per la visita guidata del giardino.


17.00

Visita guidata del birdgarden del castello


17.30

Piante e futuro

Conversazione di Emanuela Rosa Clot, direttrice del mensile Gardenia, con Renato Bruni, professore ordinario di Botanica all’Università di Parma, in merito al futuro della biomimetica, disciplina che indaga sulle strategie vincenti messe a punto dalle piante per utilizzarle nei campi più disparati della nostra vita (dai voli spaziali al marketing, dall’archiettura sostenibile ai tessuti), Presentazione del recente libro scritto da Renato Bruni “Erba Volant. Imparare l’innovazione dalle piante”, 2015 Codice Edizioni. A seguire degustazione guidata di un vino dell’Enoteca Regionale.


18.00

Appuntamento all’info point

per il trasferimento con navetta gratuita a Villa Ottolenghi per la visita guidata del giardino.


19.30

Cena

A cena con i fiori nel ristorante del Grand Hotel Nuove Terme e nei portici antistanti. Petali e profumi, colori e segnali dalla campagna per la tavola creativa. In collaborazione con lo chef Claudio Barisone e la Pro Loco di Ovrano e l’ospitalità squisita del Grand Hotel Nuove Terme.


Domenica

9.30 - 19.30

Apertura della mostra

Apertura della mostra mercato di piante, fiori, articoli di giardinaggio, benessere e vita all’aria aperta lungo corso Bagni.


10.00

Mostra trattori d’epoca

Mostra di trattori d’epoca che simbolicamente invadono la manifestazione per poi farsi ammirare in piazza Italia.


10.30 - 12.30

La domenica di campagna dei bambini

Ritrovo alle ore 10,30 nei giardini del liceo classico

Bambini come piccoli contadini aiutano a rigovernare gli animali di campagna ospiti in fondo a corso Bagni.Sotto la guida di Riccardo Annoni e Zeno Buzzacchi, con i quali potranno poi mungere il latte per fare il formaggio.
Visita alla mostra a dorso di asino. Passeggiata a misura di bambino.
Laboratorio yoga di gioco e interpretazione col corpo, per sentire nel cuore. Con Federica Rosa Clot, insegnante yoga bimbi e terapeuta olistica di Milano.
L’aperitivo dei bambini. Bastoncini di ortaggi, pane e olio, frutta secca, succhi di frutta e verdure… e altro che offre la campagna. A cura di Mimma Pallavicini.

10.30

Birdgarden

Visita guidata del birdgarden del castello


11.00

Appuntamento all’info point

Per il trasferimento con navetta gratuita a Villa Ottolenghi per la visita guidata del giardino.


11.00

È la stagione delle piante grasse

Conversazione di Roberta Marino del vivaio Quarnero e laboratorio di scelta, piantagione, manutenzione delle cactacee, ma anche delle piccole succulente rustiche della nostra flora. Presso lo stand Vivaio Quarnero davanti ai giardini del liceo classico.


12.30

Aperitivo tra fiori e vini del territorio: “Avere un cane se si ha un giardino…”.

Area conversazioni all’estremità di Corso Bagni prossima a Piazza Italia. Conversazione con Mauro Ratto, veterinario per lavoro, giardiniere per passione, responsabile del Servizio Verde Pubblico di Acqui Terme. Aperitivo a cura dell’Enoteca Regionale di Acqui Terme.


16.00

Appuntamento all’info point

Per il trasferimento con navetta gratuita a Villa Ottolenghi per la visita guidata del giardino.


16.30

Come inventare il proprio giardino.

Sull’onda del loro libro “Il giardino svelato”, Blu Edizioni 2016, alcuni appassionati ed esperti giardinieri amatoriali dialogano con i visitatori su come prendere coraggio e armarsi di creatività per dare forma ai sogni verdi. Conversazione e presentazione del libro a cura di Laura Caratti.


17.00

Birdgarden

Visita guidata del birdgarden del castello.


18.00

Appuntamento all’info

Per il trasferimento con navetta gratuita a Villa Ottolenghi per la visita guidata del famoso giardino.


19.00

Termine

termine della manifestazione.


Acqui Terme Dove trovarci!

Acqui Terme
Corso Bagni

Ufficio Commercio Comune di Acqui Terme
Tel. 0144-770254
commercio@comuneacqui.com